Il Villaggio di Natale Flover
Il Villaggio di Natale di Bussolengo, che vanta il più famoso mercatino di Natale al coperto in Italia, compie vent'anni
E' questa un'edizione speciale per una data speciale e rinnova la sua magia che fa sognare sia grandi che piccini.
Era il lontano 2 novembre 1996, quando fu aperto in Italia il primo Villaggio di Natale Flover ispirato al famoso mercatino perenne della cittadina medievale di Rothenburg in Germania. Visitandolo, uno dei fratelli Girelli, l'imprenditore Silvano Girelli, era rimasto così completamente attratto da quella atmosfera incantata, tanto legata alle fiabe dei Fratelli Grimm, che decise di istituirne uno simile nel suo Centro Giardinaggio a Bussolengo.
All'inizio lo spazio dedicato al Natale era limitato, ma col passare degli anni quelle atmosfere magiche andarono conquistando sempre più i visitatori, e così l'impegno dei fratelli Girelli rivolto a tutto ciò che riguarda il Natale, è andato sempre più allargandosi fino a ricoprire attualmente 15 mila metri quadrati di spazi, di cui 7.000 sono al coperto. 
Da inizio novembre fino a metà gennaio il Villaggio di Natale propone  una quantità incredibile di decorazioni ed eventi legati alla festività più amata dell'anno, sempre con nuovi allestimenti e con tutte le tendenze della stagione.
La favola di quest'anno all'ingresso del villaggio è dedicata tutta ai bambini con La Fabbrica dei Giocattoli, custodita dall'orsetto Teddy. Qui i più piccoli possono ammirare una quantità enorme di giocattoli e  rendersi conto di come gli stessi vengono costruiti, mentre tra luci, colori e atmosfere magiche  si muovono tanti simpatici gnomi.
Procedendo nel percorso, tra le tante bancarelle che espongono decorazioni di ogni tipo, dalle palline colorate ai legni intagliati, alle decorazioni su vetro si arriva alle Christmas Rooms, caratterizzate dai colori di tendenza quest'anno, oro, rosso, scozzese, e naturalmente il bianco. Segue il Bosco dei pini con i più diversi tipi di alberi da decorare, e poi la Galleria dei Presepi ove c'è la possibilità delle più diverse scelte di capanne, statuine e decorazioni.    
Lungo il percorso si può ammirare anche una interessante esposizione di auto d'epoca provenienti dal Museo Nicolis di Villafranca di Verona. Vi è un modello baby di Cadillac model a Runabout del 1903, segue un furgone postale Fiat 501 del 1926, un Taxi Cab del 1934, modello Austinnm Heavy 12/4,  e un motocarro 50cc con motore Morini dei mitici anni Sessanta.
Alla fine del percorso vi sono gli spazi dedicati al cibo, alle tante golosità dolciarie e un palcoscenico che ogni fine settimana propone divertenti spettacoli natalizi.
I bambini inoltre vengono coinvolti in tante piacevoli attività tra cui il laboratorio gratuito Facciamo il pane, a cura dell'Associazione panificatori della provincia di Verona, presenti anche alla tavola calda del villaggio.
I bambini potranno anche fare la merenda con Babbo Natale in persona e a chi andrà a trovarlo il sabato e la Domenica regalerà una chiave magica da appendere fuori dall'appartamento o in giardino la notte della vigilia. Babbo Natale potrà così entrare in casa e lasciare i tanto desiderati doni.
Ancora negli spazi aperti del villaggio, la domenica 27 novembre, il 4, 8, 11, 18 dicembre, dalle ore 10 alle 19 ci sarà il Presepe Vivente  con la raffigurazione degli antichi mestieri.
Orari di apertura del villaggio (via Pastrengo 16), tutti i giorni fino al 10 gennaio dalle ore 9 alle 19.30, orario continuato.
Chiusura il 25 dicembre e il I gennaio.
Biglietto d'ingresso: 1,50 euro solo nei giorni di sabato e domenica
Ulteriori informazioni: www.ilvillaggiodinatale.it; tel.045.6770100

Giovanna Turchi Vismara  

Privacy Policy